Pubblicato il

Una stupida necessità; il background dei protagonisti

storia a fumetti - francesco saresin- una stupida necessità - progetto mmm

L’idea più forte di Una stupida necessità sono sempre stati i personaggi.

Da quando ho cominciato a scrivere questa storia mi è stato chiaro che la cosa che mi premeva di più era di avere tra le mani dei ” tipi umani”, che si confrontassero e scontrassero tra loro. Volevo avere un dei pupazzetti da mettere in un’arena per vedere cosa facevano.

Ho speso molto tempo immaginandomi come poteva essere stata la loro vita, così che, ora, quando li prendo e li lascio insieme, a coppie, non hanno che da essere loro stessi per dar vita a delle scene.

Marcello

“…aveva cominciato ad odiarli tutti. Erano mesi che non li vedeva ormai. Andava ogni giorno al negozio di scarpe, ordinava scatole sugli scaffali, puliva i pavimenti, scaricava bancali di altre scatole. Un lavoro stupido, e così aveva tutto il tempo di seguire il filo dei suoi pensieri.”

 “…dà passivamente, risponde solo se interpellato. Non sa quali sono i suoi sentimenti. Non sa dare spontaneamente. Dà per evitare il dolore. Desidera essere accudito, amato come un figlio. Non vuole soffrire, non vuole essere rifiutato. Il nuovo e il diverso fanno paura e portano dolore. Vive nella sua stanzetta buia, col computer sempre acceso.”

Marcello è un classico disadattato, cerebrale, isolato, chiuso nel suo mondo.

Michela

“… vuole essere amata da qualcuno che la assecondi. Lei è un maschiaccio, desidera un amore dolce e confortante, un sostegno solido.”

“… vuole riempire un vuoto e liberarsi di un dolore.”

“…  brava bambina, soddisfa le aspettative altrui per essere apprezzata, approvata, amata.”

Bella, forte, autonoma, con delle carenze affettive forti.

Maurizio

“… viene dall’Istria. “

“… uomo misterioso e un po’ losco”

” … elargisce massime e filosofie di vita”

Uomo maturo, solido, aggressivo. Attraente e respingente a un tempo. 

I tre personaggi hanno in qualche modo sviluppato una vita propria, e non c’è molto di tutto quello che avevo scritto su di loro nella storia. 

Se ti è piaciuto questo articolo di approfondimento su Una stupida necessità puoi leggere di più sul processo di creazione di questa storia qui, o condividerlo sui tuoi social!